mercoledì 21 settembre 2011

Vintage! La moda che vive due volte



Sta per partire la decima edizione di "Vintage! La moda che vive due volte", appuntamento immancabile per gli appassionati del vintage e dello shopping, a Forlì (FC) il 23-24 - 25 settembre.
La manifestazione come sempre è ricco di novità ed eventi collaterali, che si possono così distinguere:

AREA VINTAGE: dedicata all'abbigliamento e agli accessori, è la parte che ha dato origine a questa bellissima fiera nel 2005.

DESIGN E REMAKE: un altro modo di intendere la seconda vita degli oggetti e dei materiali, attraverso la loro trasformazione

COLLEZIONISMO: tante curiosità per tutti i gusti

EXPOSITION: ad accogliere il pubblico sarà la mostra dedicata ad Issey Miyake a cura di A.N.G.E.L.O.; all'interno invece due mostre su "Zagor" renderanno omaggio ai cinquant'anni del personaggio.

CONVENTION: in sala congressi si terrà "Polvere di Stelle" (a cura di Silvana Venturini), convegno sul bijoux americano da fine '800 agli anni '60.

SPETTACOLO: per i tre giorni dell'evento saranno presenti workshop gratuiti e spettacoli di Burlesque.

Se siete curiosi e ne volete sapere di più CLICCATE.

Orari al pubblico:
Venerdì: 14-20
Sabato e domenica: 10-20


3 commenti:

Tara Vintage ha detto...

L'edizione è finita. La più deludente dall'inizio della storia di questo evento?? forse si in particolare per chi espone.Ormai di vintage c'è un gran poco e anche molti visitatori se ne accorgono facilmente dopo aver pagato per trovarsi a visitare qualcosa di molto simile ad un mercatino.Ovviamente tranne chi viene per comprare del rifatto del nuovissimo o del puro second hand in fasce.
La nostra avventura come espositori in questo evento è al capolinea....

Anonimo ha detto...

Sicuramente l'edizione più deludente che sia mai stata realizzata a Forlì.
Penso che chiunque avesse mai provato ad immaginare il declino di questa fiera non sia riuscito ad avvicinarsi, con l'immaginazione, alla terribile realtà che questa volta si è presentata.
Penso che a questo giro l'organizzazione abbia dato il via ad un lento ma ormai inarrestabile processo di suicidio della manifestazione.

Officina Vintage

Angela ha detto...

Mi fa male leggere questi commenti: sapete quanto io sia affezionata alla fiera che anni fa mi ha visto impeganta nella sua realizzazione (e per ben 3 anni!!!). Spero però che quanto dite, e con tutte le ragioni, sia uno stimolo per gli organizzatori a fare meglio.
Un abbraccio ad entrambi.